Mon - Sat 8.00/18.00

Program ()

  • 1

A poco più di 20 km da Roma, si trova Tivoli, una cittadina storica situata lungo le pendici dei rilievi tiburtini. La sua fondazione risale al 1215 a.C. quando fungeva da punto d’incontro tra vari popoli. Dai gioielli artistici, che testimoniano un passato scintillante, ai numerosi santuari, dai percorsi in mezzo alla natura fino alle degustazioni enogastronomiche: la Tibur Superbum, così menzionata da Virgilio nell’Eneide, è una città dalle molteplici sfaccettature. Lontani dal caos e dalla frenesia tipici della capitale, decidere di visitare la zona sulle proprie gambe è l’ideale, infatti solo in questo modo sarà possibile godere a pieno delle bellezze paesaggistiche e storiche. Partendo dal centro della cittadina è possibile vedere esternamente (la struttura non è aperta al pubblico) il Santuario di Ercole Vincitore, eretto in onore del Dio protettore dell’antica Tibur. Si tratta di una struttura sacra del II secolo a.C.. Di indubbio interesse anche le Terme di acque Albule, risalenti all’epoca romana e frutto della fusione tra due culture diverse, ossia il bagno a vapore egizio e il ginnasio greco. Da non perdere inoltre la Casa Gotica, uno degli edifici più peculiari della cittadina, il Ponte Gregoriano, che collega il centro con la Villa Gregoriana e la Rocca Pia, che domina il centro storico. Tuttavia le vere attrattive della zona sono costituite dall’imperiosa Villa Adriana, dalla suggestiva Villa d’Este, patrimoni mondiali dell’umanità UNESCO e dalla Villa Gregoriana gestita dal FAI. Non è quindi un caso se l’unicità di questi luoghi ha fatto sì che, già nell’Ottocento, poeti, pittori e aristocratici soggiornassero nei pressi di Tivoli.

-Villa Adriana, il gioiello dell’imperatore Adriano

Dopo aver passeggiato lungo il centro storico di Tivoli, alla scoperta di scorci e angoli caratteristici, il tour a piedi prosegue con la visita di Villa Adriana, uno dei più importanti esempi di palazzo imperiale e patrimonio mondale dell’UNESCO dal 1999. Costruita in epoca romana, tra il 118 e 138 d.C., dall’imperatore Adriano, la struttura è espressione del genio architettonico del proprietario, che riuscì a dare allo spazio soluzioni architettoniche originali e innovative. Nonostante i secoli e le modifiche apportate dai successivi proprietari, la Villa conserva ancora la straordinaria bellezza di un tempo. In origine si distribuiva su un’area di 120 ettari, attualmente l’area visitabile è di circa 40 ettari, che ben conservano e certificano la grandezza del complesso. Ancora oggi è possibile ammirare il Vestibolo, che univa le grandi e le piccole terme; il Canopo, lungo canale che rende omaggio alla città egizia; il Pecile, portico coperto impiegato come passeggiata panoramica; le Grandi e Piccole Terme; il Teatro greco e la Biblioteca Greca e Latina. Di sicuro interesse anche il Teatro Marittimo, residenza minore, simbolo dell’unicità di Villa Adriana.

-Villa d’Este e il suo giardino rinascimentale

A poco meno di 1 km dal centro di Tivoli si trova Villa D’Este, ultima tappa del walk tour. Patrimonio mondiale dell’UNESCO, la costruzione della dimora risale al 1560, quando venne eretta per volere del Cardinale Ippolito II d’Este. Il progetto fu ideato dal pittore e architetto Pirro Ligorio e realizzato dall’architetto di corte Alberto Galvani. Fontane, ninfei, musiche idrauliche, grotte e giochi d’acqua sono solo alcuni dei motivi che dovrebbero spingere cittadini e turisti a visitare una delle più belle residenze del Rinascimento. Infatti oltre ad ammirare la straordinarietà della struttura è possibile lasciarsi guidare in un viaggio indietro nel tempo, alla scoperta della storia e dei segreti legati al mondo del libro visitando anche il Museo del Libro, situato all’interno dei giardini della struttura. Il museo ospita seminari, conferenze e attività didattiche a livello internazionale.

 

Tour correlati